BLOG
con i miei eroi

La mia vita in un film

Lunedì 27 Gennaio 2020, in Follia e follie

Dopo poco tempo dalla scomparsa del Sic ho lasciato il mondo del motociclismo. Non potevo più parlare al cuore degli appassionati. Non potevo più cantare le gesta degli eroi.
La melanconia e la Nostalgia vivevano nell’anima di chi all’improvviso ha abbandonato il mondo delle corse, di chi ha perduto il suo Paradiso, di chi si è allontanato da moto fantastiche dove, tra metallo e tecnologia, vive un’anima che dialoga con quella del pilota.
Un amico, e che amico, in tante sere spensierate passate assieme mi ha aiutato a sentirmi ancora dottorcosta tutto minuscolo tutto attaccato: Alex Zanardi. Emozioni, stupore e meraviglia le ho ritrovate anche rispondendo su FaceBook a tanti lettori appassionati. Poi, circa 9 mesi fa, una subdola malattia mi ha privato anche di questa mia insostituibile soddisfazione. Ora sto bene e riprendo a scrivere pensieri e notizie. Adesso è ora di prendere il mare per cercare un approdo, un tramonto, una stella cadente.
Esprimere così un desiderio: ricompensare il bene e l’affetto della gente con un dono, come si usa tra innamorati. Raccontare, promettere agli appassionati di motociclismo, ma anche a tutti coloro che non conoscono le fantastiche, umane imprese dei piloti che dentro a ogni essere umano esistono delle risorse incredibili, portentose capaci di grandi e piccole magie.
Un cofanetto prezioso, bagaglio a mano del nostro viaggio su questa terra, pieno di rimedi ed energie insperate, vere forze invincibili per affrontare ogni avversità e trovare scampo laddove non esistono vie di fuga. Un cavaliere invincibile, come dice Alex Zanardi, portatore di una nuova coscienza dove le mutilazioni del corpo, le piaghe le devastazioni dell’anima diventano un dono e fonte di una inaspettata felicità. Per questo umano solidale motivo ho finanziato e diretto con l’aiuto di bravi professionisti un film dal titolo “Voglio Correre”, per spiegare a tutti gli abitanti della terra che l’eroe non è solo per pochi eletti dalla sorte, ma una figura salvifica racchiusa nell’anima di ogni essere umano, cioè voi tutti, miei cari amici.
Questa Opera la voglio portare in giro per l’Italia come un fosse un figlio, accompagnato da alcuni piloti e personaggi dello sport.


Un mini Tour che inizierà al cinema Centrale di Imola, in via Emilia 212 (Sotto ai portici), il 13 febbraio 2020 alle ore 20:30.

Venite numerosi. Potete anche prenotare il posto, presso il Cinema Centrale di Imola, telefono: 054233696.

Al termine della proiezione ci sarà un incontro con me e con alcuni miei ospiti.

Al 13 sera, amici miei!